APPROFITTA DELLA SPEDIZIONE GRATUITA IN TUTTA ITALIA

Linguine allo scoglio, ricetta facile e gustosa

Delicate ma al tempo stesso gustose, le linguine allo scoglio sono uno dei primi più apprezzati durante tutto l’anno. Assaggio dopo assaggio questa bontà è in grado di stuzzicare tutte le papille gustative per una vera e propria esplosione di gusto.

Per una preparazione casereccia delle linguine allo scoglio è bene affidarsi alla qualità degli ingredienti utilizzati: accanto ai freschi calamari, gamberi, vongole, scampi e cozze, un altro elemento distintivo in grado di fare la differenza è nella giusta scelta dell’olio d’oliva, che dovrà essere rigorosamente extravergine.

Questi gli ingredienti per 4 porzioni:

  • 350 g di linguine
  • 1 kg di vongole
  • 300 g di calamari
  • 200 g di gamberi
  • 7-8 scampi
  • 1 kg di cozze
  • 1 spicchio d’aglio
  • Peperoncino fresco (o pepe nero) q.b.
  • Vino bianco
  • 500 g di pomodori
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Olio extravergine d’oliva D’addato

Come cucinare le linguine allo scoglio

La prima cosa da fare è spurgare le vongole e pulire le cozze. Per le vongole, saranno necessari più risciacqui sotto l’acqua fredda. Per quanto riguarda le cozze, dovete eliminare ogni impurità con un coltello, strappate la barbetta che fuoriesce e cercate di eliminare residui vari dal guscio. Pulite poi i calamari, eliminando la pelle esterna, l’osso interno e tagliateli ad anelli.

In una pentola capiente aggiungete cozze e vongole pulite. Coprite con coperchio e fatele aprire a fuoco lento per 4 – 5 min. Quando saranno aperte, eliminate il guscio di una buona metà delle cozze mentre le altre lasciatele con il guscio.

Un passaggio fondamentale riguarda l’acqua di marefiltratela prima con un colino a fori stretti e poi, se necessario, con un panno per evitare che i granelli di sabbia finiscano nel piatto.

Prendete una padella ampia e aggiungete due cucchiai di olio d’oliva, i gamberi e gli scampi e fate cuocere con il coperchio per 5 minuti a fuoco lento. Per una riuscita ottimale, usate l’olio extravergine di oliva D’addato e il risultato sarà spettacolare.

Passati i 5 minuti, durante i quali nella padella si sarà formato un sughetto molto saporito, lasciate raffreddare il tutto. Questo sughetto sarà molto utile in seguito! Sgusciate i gamberi e gli scampi, facendo attenzione affinché nulla del sughetto delle teste venga sprecato ma vada invece direttamente nella padella. I crostacei sgusciati invece metteteli da parte.

Nella padella aggiungete 2 cucchiai di olio, gli spicchi di aglio sgusciati e leggermente schiacciati. Lasciate soffriggere 1 minuto, aggiungete il prezzemolo fresco tritato e gli anelli di calamari. Lasciate cuocere con il coperchio a fuoco medio per 5 minuti. Passati i minuti, sollevate il coperchio e aggiungete a fiamma viva il vino bianco fino a farlo evaporare.

Ora eliminate l’aglio e aggiungete i pomodorini, saltate il tutto per circa 2 minuti e poi aggiungete i crostacei e tutti i frutti di mare, sia sgusciati che non e lasciate insaporire. Unite altro prezzemolo e l’acqua di mare filtrata. Coprite e fare cuocere il tutto a fuoco lento per 10 minuti. A questo punto se volete i pomodorini possono essere tolti, a seconda delle propri preferenze.

È il momento di pensare alle linguine: fate bollire l’acqua, salatela, calate la pasta e scolatela, quando sarà molto al dente, direttamente nella padella.

Lasciate cuocere a fuoco medio finché la pasta risulta al dente, cremosa e gustosa. Se, secondo voi, necessita di altro sale, aggiungetelo. Per gli ultimi 5 minuti aggiungete un filo d’olio extravergine d’oliva (si raccomanda la qualità D’addato), prezzemolo fresco, pepe (o peperoncino) se gradito e fate mantecare a fuoco vivo!

Non resta che dire buon appetito!

Ti potrebbe interessare